Categoria: Visite aziendali

VISITA ALLA BRAZZALE: UN VIAGGIO TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE CASEARIA

Dopo un lungo periodo  di interruzione forzata dal Covid, sono finalmente riprese le attività della Confraternita della Buona Tavola. E non poteva esserci inizio migliore. Abbiamo avuto l’onore di visitare gli stabilimenti della storica azienda casearia Brazzale S.p.A. La visita, guidata dal Presidente dell’azienda Avv. Roberto Brazzale, ha offerto ai membri della confraternita e agli ospiti presenti, un’opportunità unica di esplorare da vicino l’eccellenza della produzione casearia italiana.

Il Burro Superiore Fratelli Brazzale

Il primo stabilimento visitato è stato quello dedicato alla produzione del Burro Superiore Fratelli Brazzale. Questo prodotto di punta è realizzato con panne freschissime di centrifuga, zangolate entro 24 ore dalla mungitura del latte. Con un tenore minimo di grassi lattieri dell’84%, il Burro Superiore si distingue per la sua consistenza omogenea, spalmabile, e il colore paglierino chiaro. Il profilo sensoriale è caratterizzato da un aroma delicato e fresco, rendendolo ideale per una varietà di preparazioni culinarie. Oltre al mercato tradizionale del retail, questo burro è molto apprezzato dai professionisti della ristorazione e pasticceria. Nello stesso sito si trovano anche i laboratori di ricerca e analisi del gruppo che operano in collaborazione con l’Università statale di Milano,  qui nascono tutti i prodotti della realtà casearia, ultimo il gelato prodotto con il burro.

Il Gran Moravia

Stagionatura Gran Moravia

Successivamente, i membri della confraternita hanno esplorato lo stabilimento dove viene stagionato il Gran Moravia, un formaggio noto per la sua qualità e versatilità. Il Gran Moravia è il risultato del progetto di internazionalizzazione della Brazzale, avviato nel 2000 in Repubblica Ceca. Questo formaggio rappresenta un perfetto equilibrio tra tradizione italiana e innovazione tecnologica, combinando le migliori pratiche casearie con un approccio sostenibile alla produzione. Impressionanti gli investimenti in tecnologia di questo magazzino di stagionatura. 200.000 forme e solo 3 uomini a gestirlo!

Il Capitolo della Sostenibilità

La sostenibilità è un tema centrale per Brazzale S.p.A., che ha raggiunto il traguardo di “carbon neutral” grazie a un innovativo modello agricolo e zootecnico. La piantumazione di 1,5 milioni di alberi in Brasile ha permesso di compensare le emissioni di tutti gli stabilimenti globali.

Conclusioni

La giornata si è conclusa con una cena al ristorante da Riccardo a Carrè, dove i piatti sono stati preparati utilizzando gli ingredienti della Brazzale. La cena ha permesso ai membri della confraternita di apprezzare appieno la qualità dei prodotti in un contesto gastronomico, evidenziando l’abilità della cucina italiana nel valorizzare le eccellenze casearie.

Il magazzino robotizzato, spazzolatura e rivoltatura

La visita alla Brazzale S.p.A. è stata non solo un viaggio tra i sapori e le tecniche casearie, ma anche un’opportunità per riflettere sull’importanza dell’innovazione nel settore agroalimentare. Come dimostrato dal recente premio speciale conferito a Roberto Brazzale agli Il Gusto Awards per “Il coraggio e l’innovazione delle materie prime”, l’azienda rappresenta un esempio di come tradizione e modernità possano coesistere armoniosamente, contribuendo alla crescita e al successo del made in Italy nel mondo.

Un grazie sincero anche a Giovanni e Francesca Brazzale – ottava generazione in azienda – che ci hanno accompagnato in una visita che non dimenticheremo!

L’esperienza ha arricchito i membri della Confraternita della Buona Tavola, confermando l’importanza di eventi come questo per promuovere la cultura del buon cibo, pilastro fondamentale del nostro patrimonio culturale.

Pier Paolo Galbusera